L’ortomondo profuma di pane!

il

Gli alunni delle classi quarte, della scuola Primaria Anemoni di Milano, non credevano ai loro occhi quando, il giorno 2 maggio 2017, si sono visti arrivare in classe un sacchetto contenente dei panini e delle focaccine, preparati con mani sapienti da alcuni genitori delle quattro classi.

Già perché non erano panini e focaccine qualunque, bensì “i panini e le focaccine dell’ortomondo”.

Dopo mesi e mesi di lavoro e impegno finalmente i bambini hanno potuto assaggiare e gustare il cibo proveniente dal lavoro, dal tempo e dall’energia che tutti hanno speso per arrivare a concludere la filiera del pane della scuola Primaria Anemoni.

L’emozione è stata fortissima, gli alunni si sono ritrovati ad essere consapevoli di aver compiuto qualcosa di veramente speciale.

Alcuni sono arrivati persino a dire:

…non importa se non saranno buonissimi, se non saranno i nostri preferiti, questi panini e focaccine arrivano da noi, sono un po’ come i nostri bambini e solo per questo saranno speciali.

Così al termine delle lezioni, alle 16:45 un gruppetto di alunni si è ritrovato davanti al parco e sotto la supervisione dei genitori ha gustato le focaccine. I commenti sono stati positivi tanto che sono sparite in un battibaleno; alcuni ne hanno lasciato una parte perché volevano farla assaggiare alle sorelle, fratelli e genitori a casa.

Ma andiamo a vedere che cosa è successo nel tempo.

Circa un mesetto prima, intorno al 4 aprile, la mitica Valeria ha portato a scuola quattro preziosissimi barattoli, contenenti la farina che era riuscita ad ottenere recandosi al mulino di Lorenzo Pollastri per la molitura.

Alla vista della farina tutti i bambini hanno mostrato grande interesse e consapevolezza del fatto che essa proveniva dal grano coltivato l’anno prima. Infatti al termine della mietitura e della sgranatura dei chicchi,  erano riusciti a tirar su circa 2,5 kg di semi.

Filiera del pane scuola Anemoni - la semina

Non è stato facile trovare un mulino che accettasse di produrre farina con una quantità così minima, quindi abbiamo dovuto attendere che si liberassero dal lavoro legato ai grandi raccolti, per dedicare anima e cuore al nostro tesoretto.

 

IMG_20170330_150952 (1)
mulino Pollastri
IMG_20170330_151047 (2)
arriva la farina
IMG_20170330_151041 (1)
farina di tipo 1

E prima? Prima i semi hanno riposato in un bel sacchetto di carta, in attesa di essere portati al mulino.

La soddisfazione è una grande esperienza e i nostri piccoli alunni l’hanno potuta sperimentare.

La terra ha regalato ai bambini di città la possibilità di percorrere un lungo cammino, simile a quello che l’uomo ha intrapreso nell’antichità, per auto sostenersi a livello alimentare.

Pazienza, tempo, cura , fatica, amore, collaborazione sono gli ingredienti per arrivare a costruire qualcosa di significativo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...